La fatturazione dei professionisti: i software gratuiti (o quasi)

Con questi software gratuiti sarà semplicissimo gestire la tua partita IVA ed emettere le fatture.

Se sei un libero professionista che gestisce pochi documenti al mese, puoi creare le tue fatture con i fogli di calcolo. E magari impostare altri file per registrare entrate, uscite, eccetera.

Oppure, puoi utilizzare un software per la fatturazione dei professionisti. Ne esistono diversi, più o meno complicati e più o meno completi. Ma soprattutto, in rete ne esistono di gratuiti o molto economici (50-60 euro all’anno).

Sono programmi essenziali che hanno il pregio di semplificarti la vita. Grazie alla creazione di anagrafiche clienti o di elenchi di prodotti/servizi puoi rendere automatiche alcune operazioni. Oltre a eliminare il rischio di commettere certi errori.

Molti di loro permettono anche di esportare i documenti in formato xml, quello richiesto per le fatture elettroniche verso la Pubblica Amministrazione e, con un supplemento, gestiscono anche il resto di questo iter particolare.

Dal prossimo anno (2019) inoltre l’adozione di un programma di fatturazione potrebbe non essere più opzionale. Salvo modifiche dell’ultimo momento (ovvero a dicembre 2018, con la prossima legge di bilancio) infatti, da gennaio si dovranno emettere solo fatture elettroniche, verso la PA, gli atri possessori di partita IVA e anche i privati. Meglio quindi iniziare a prendere confidenza con questi strumenti.

Ho provato diversi programmi per la fatturazione gratuiti. Alcuni sono specifici per i liberi professionisti, altri sono adatti anche a piccole imprese. tutti hanno in comune la semplicità. Non bisogna essere esperti di contabilità per usarli e non sono validi a fini fiscali, quindi non c’è il rischio di fare errori gravi.

Programmi per la fatturazione dei professionisti per Mac e Windows

Questi sono programmi multipiattaforma. Sono compatibili con Windows XP, Vista, 8 e 10. Per i sistemi Mac invece, alcuni richiedono almeno la versione 10.8, altri la 10.6.

Sirio

Un programma in cloud recente e in piena evoluzione. Non deve essere installato, può essere usato da qualsiasi dispositivo e attualmente esiste solo nella versione gratuita, che dà accesso a tutte le funzioni illimitatamente.

Permette di registrare tutti i documenti e le informazioni sia relativamente ai clienti che ai fornitori e di emettere fatture cartacee ed elettroniche.

Gli strumenti di analisi sono uno dei punti forte del programma, grazie anche alla possibilità di suddividere le fatture per centri di costo (passive) o negozi (attive). Una funzione facilmente adattabile a qualsiasi esigenza dato che è completamente personalizzabile.

Al momento la parte di contabilità interna è un po’ carente, ma i futuri aggiornamenti miglioreranno questo aspetto.

Mi piace l’idea di mettere il programma a disposizione degli utenti gratuitamente e raccogliere pareri, consigli e richieste da chi lo usa quotidianamente. In questo modo gli sviluppi futuri terranno conto di cosa effettivamente serve alle persone. Un ottimo motivo per contribuire al progetto.

WindDOC

WindDOC è un software gestionale online (non deve essere scaricato) ottimizzato per tutti i regimi fiscali e tutte le tipologie di attività. Scegliendo infatti da forfettario, minimi e ordinario e indicando il tipo di attività (impresa, libero professionista con eventuale cassa, artista, agente,…) il programma inserirà automaticamente l’IVA, le ritenute, le rivalse giusti per te.

Non mi è capitato spesso di incontrare programmi pensati per gestire anche l’ENASARCO degli agenti di commercio e l’ENPALS degli artisti. Questo lo rende adatto ad alcune categorie generalmente ignorate (che possono usare comunque altri programmi, facendosi i calcoli a mano).

Inoltre è possibile registrare le fatture di acquisto e controllare i pagamenti da fare e ricevere in uno scadenziario che ricorda molto il calendario di Google. E infatti funziona anche come un normale calendario. Poi, come la maggior parte dei programmi presenti in questo articolo, registrando i pagamenti si genera la prima nota.

WindDOC ha una versione gratuita con cui gestire fino a 24 documenti all’anno, ma non la fatturazione elettronica. Può quindi essere usato da libero professionisti in regime forfettario o dei minimi che emettono poche fatture.

Tutti gli altri devono puntare alla versione a pagamento. La più economica costa 120 Euro + IVA all’anno e oltre non avere limite al numero di documenti integra anche la fatturazione elettronica. Il pacchetto comprende l’invio e la ricezione tramite PEC e la conservazione automatica tramite l’Agenzia delle Entrate.

InvoiceX

Programma semplice e intuitivo per la creazione delle fatture e delle proforma per qualsiasi regime fiscale.

La versione gratuita permette di emettere fatture, fatture elettroniche, ddt, preventivi e registrare fatture di vendita nel limite di 100 documenti all’anno (sommando tutte le tipologie di documento). Puoi esportare le fatture in formato XML, quello delle fatture elettroniche. Ma non puoi inviarle direttamente dal programma. Ci sono inoltre alcune funzioni per creare la prima nota, tenere sotto controllo l’IVA e i pagamenti.

Se vuoi di più ti serve una delle versioni a pagamento.

La più economica (69 euro + IVA all’anno) non è particolarmente utile. Praticamente non hai più il limite dei 100 documenti, ma per il resto funziona come quella gratuita.

Se hai deciso di acquistare una licenza, meglio valutare il profilo Professional Plus (99 euro + IVA all’anno) che permette l’integrazione del programma con servizi di firma, invio e conservazione delle fatture elettroniche (da acquistare a parte).

È possibile usarlo in rete e fare un back-up dei dati su dropbox.

Programmi per la fatturazione dei professionisti per Windows

Questi programmi sono disponibili esclusivamente per Windows. Se utilizzi i sistemi operativi Apple puoi provare con emulatori e simili. Non ti assicuro però la funzionalità di tutti i programmi.

Winfatt

Un programma per l’emissione di fatture di vendita e la registrazione di fatture di acquisto (anche elettroniche). Grazie agli archivi e allo scadenziario puoi avere sempre sott’occhio la tua situazione, estrapolare varie statistiche e compilare la prima nota.

Inoltre è facile impostare la rivalsa INPS e le aliquote IVA e gestisce automaticamente la ritenuta d’acconto e il calcolo dei corrispettivi.

Non esiste più una versione gratuita, ma la licenza costa solamente 85 euro + IVA all’anno. Considerando che comprende l’invio, la ricezione e la conservazione fino a 1.000 fatture elettroniche all’anno, sono soldi ben spesi.

Un’ultima nota sulla loro assistenza. Ho usato questo programma per un paio d’anni nella società per cui lavoro (siamo poi passati ad un altro programma solo perché così avremmo avuto l’assistenza del nostro commercialista) e ho fatto ricorso diverse volte al forum di supporto. Hanno risposto molto velocemente ad ogni domanda, risolvendo prontamente ogni dubbio. Un servizio ineccepibile.

Fatturazione professionisti

Un programma ottimo, semplice e completo per i liberi professionisti in regime forfettario. Fornisce tutti gli strumenti per gestire clienti e fornitori. Oltre all’emissione e alla registrazione delle fatture e dei pagamenti, ha una sezione per la gestione dei singoli lavori (con la possibilità di generare automaticamente la fattura).

Attualmente non supporta la fatturazione elettronica, quindi va bene per chi emette ancora le fatture tradizionali. In caso contrario meglio orientarsi su altro.

Purtroppo la versione gratuita permette di emettere solo 5 fatture, quindi, nonostante non abbia limiti di tempo non potrai usarla per molto. Tuttavia la licenza costa solo 59,90 euro + IVA il primo anno e 49,90 + IVA i successivi.

Inoltre integra un calendario, una sezione appunti ed effettua il back-up dei dati.

Gli strumenti di analisi non sono i migliori che abbia visto, ma per un singolo professionista vanno bene.

Microfatture

Questo è probabilmente il programma più semplice che ho provato. Adatto a chi vuole solo emettere fatture (proforma incluse) con una gestione automatica delle aliquote IVA, della ritenuta d’acconto e della rivalsa INPS.

Supporta anche l’emissione delle fatture elettroniche e, almeno in versione beta, l’invio tramite pec. Va bene se devi emetterne poche. Anche se in questo caso per l’invio ti consiglio di usare direttamente l’applicazione dell’Agenzia delle Entrate, almeno per ora.

Gim Free

La versione gratuita di Gim Free permette solo di gestire il lato cliente, ovvero un archivio clienti e prodotti/servizi e l’emissione di fatture con rivalsa INPS e ritenuta d’acconto.

Il vantaggio? Non è necessaria l’installazione e può essere tenuto comodamente su una chiavetta USB.

La versione gratuita non gestisce la fatturazione elettronica, quindi è adatta solo al regime forfettario. Le versioni a pagamento che includono invece invio, ricezione e conservazione partono da 245 euro + IVA. Una bella cifra. Ma in questo caso si tratta di un vero acquisto e non di una licenza annuale (quindi dovrai pagare una volta sola).

SDiPEC

Questo è un software gestionale gratuito che non prevede alcuna restrizione né versioni a pagamento.

È realizzato da una piccola software house italiana decisa a non pagare ulteriori servizi per la gestione della fatturazione elettronica. Hanno quindi ideato un programma per loro stessi che ora condividono con tutti

Il programma è molto essenziale. Assomiglia a un client di posta che integra un gestionale per la creazione, l’invio e la ricezione delle fatture elettroniche.

Si compone essenzialmente di due parti: una è quella di emissione della fattura, con tutti i campi richiesti dalla nuova normativa. L’altra è un programma di posta elettronica che invia i dati al SdI tramite PEC e riceve le fatture allo stesso modo. Le voci delle sottocartelle riprendono gli stati delle fatture elettroniche: “da inviare”, “inviate”, “errori”, “mancato recapito”, “accettate” (queste suddivise a loro volta in “da incassare” e “incassate); “ricevute” (divise in “da pagare” e “pagate”).

Un’idea semplice e pratica per abbattere i costi di gestione di qualsiasi attività.

Questa lista non è esaustiva. Sono quelli che ho avuto modo di provare negli ultimi mesi. Tu ne conosci altri che vorresti consigliare? Fammelo sapere. Aggiornerò la lista con i tuoi suggerimenti.

4 thoughts on “La fatturazione dei professionisti: i software gratuiti (o quasi)

  1. Nell’elenco manca l’applicazione online Scriby (scriby.it). Si tratta di un’applicazione 100% cloud.

    Scriby.it è il software online nato per semplificare la fatturazione e la gestione delle spese,aiutando le micro imprese e professionisti a risparmiare tempo e denaro.

    Scriby vuole mettere a disposizione dei suoi utenti la tecnologia per quello che dovrebbe essere: non un ulteriore problema da risolvere, ma un aiuto efficace e facile da utilizzare. Ogni minimo dettaglio del software Scriby viene sviluppato, mettendo sempre al primo posto il bisogno dei Clienti.

    Disponibile anche in versione GRATUITA per sempre.

    1. Grazie per i complimenti e la segnalazione Mario.
      Proprio in questi giorno ho in programma il test di un nuovo gestionale e aggiungerò anche quello che mi hai indicato tu alla lista delle cose da fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.